06072015 069

Anvelenà – San Sicario

L’illuminazione è un aspetto molto importante dell’arredo di un locale.  Contribuisce a creare la giusta atmosfera e influisce sul comportamento d’acquisto dei clienti.

Per questo motivo è opportuno valutare con cura cosa e come illuminare, tenendo conto della tipologia di locale. L’illuminazione cambia a seconda che si tratti del clima rilassante di un lounge bar, del ritmo musicale di un disco pub o di una caffetteria impegnata di giorno per colazioni e pause pranzo.

Differenti tipi di illuminazione
Luce significa anche fantasia. Personalizzare un locale con diversi tipi di illuminazione è fondamentale a creare effetti luminosi che rimarranno impressi nella mente dei clienti.
Combinando luci a sospensione con luci a parete si può dare risalto ad alcune aree del locale e focalizzare l’attenzione su dettagli particolari dell’arredo, come mensole o quadri. Oppure utilizzare l’illuminazione a incasso che si utilizza anche per identificare aree di servizio, segnalare la presenza di gradini e scale.

Illuminazione degli elementi principali
All’inizio del progetto è fondamentale stabilire delle gerarchie, per definire gli elementi che volete siano messi in luce, sia per esigenze estetiche che logistiche. In questo modo sarete certi di non dimenticarvi nulla e di avere un risultato finale in linea con le vostre aspettative.

Potreste partire dall’illuminazione del bancone, uno degli elementi centrali dell’intero locale, decidendo se illuminarlo dall’alto o integrare la luce nella superficie.  Potreste optare per  l’inserimento di Led  trasformandolo in un elemento luminoso di grande impatto scenico. E poi individuare un elemento caratteristico del locale (arredamento, pareti, elementi decorativi) e metterlo in risalto in modo da farlo diventare esso stesso una sorgente luminosa.

Curare l’illuminazione dell’esterno
Finora abbiamo parlato dell’interno del locale, ma l’illuminazione della parte esterna riveste ugualmente un ruolo fondamentale. È il biglietto da visita su cui si baserà la prima impressione del cliente. In primis l’insegna, elemento che cattura subito l’attenzione ed è fondamentale quindi che sia ben illuminata e ben visibile.

L’ illuminazione del dehors dovrebbe essere d’effetto, sottolineare i punti di pregio del locale e creare un’atmosfera piacevole per le persone, invitandoli a sedersi e chiacchierare.

Consumo energetico e risparmio economico
Uno dei temi più caldi oggi è proprio quello del risparmio energetico.  Prendete quindi in considerazione questa possibilità al momento della progettazione dell’impianto d’illuminazione.
Un consiglio potrebbe essere quello di prevedere un sistema di regolazione automatica delle luci  e di acquistare un impianto a LED che, nonostante i maggiori costi iniziali, a lungo termine offrirà vantaggi in termini di risparmio economico.
Seguendo questi semplici consigli potrete quindi creare giochi di luci, atmosfere e punti d’illuminazione che daranno un’identità ben precisa al vostro locale, senza bisogno di ingenti investimenti.
Solo così potrete mettere in luce il vostro locale!

fonte: http://www.iltuoprimobar.it/metti-in-luce-il-tuo-locale/