Rossini Illuminazione

L’azienda nasce nel 1929 a Milano per mano di Otello Rossini che, trasferitosi nel capoluogo lombardo dalla città di Murano, incomincia un piccolo commercio in un appartamento di via Melzo, concentrandosi sulla vendita di piccoli oggetti in vetro di Murano. Venivano venduti posacenere, vasi o qualsiasi prodotto che la fantasia dei maestri vetrai riusciva a creare.
Ma l’aumento del volume di affari e il crescente bisogno di maggiore spazio a disposizione spingono Otello nel 1946 a trasferire l’attività in Via Ceradini in un locale di 100 mq. Ed è proprio in questa nuova sede che le lampade fanno la loro prima comparsa, quando si decide di inserire tra la merce in vendita alcuni lampadari artistici di Murano.
Solo verso la fine degli anni ‘50 l’azienda, grazie alla nuova collocazione in Via Vanzetti e ad un deposito di 350 mq con una piccola esposizione, intraprende una vendita di più ampio raggio, sfruttando le potenzialità di un magazzino con articoli sempre presenti in stock. Sulla fine degli anni ‘60 il figlio di Otello, l’architetto Eugenio, assume la gestione dell’azienda in seguito alla scomparsa del padre. La sua presenza, unita alla direzione operativa del cugino Angelo, porta una ventata di nuove idee che danno nuova linfa all’azienda.
Fin dalla sua fondazione la Rossini Illuminazione non si è rivolta solo ad una certa fascia di clientela, ma ha cercato di differenziarsi rispetto alla concorrenza, offrendo un servizio in grado di coinvolgere tutti gli utenti presenti nel suo settore di competenza.

Galleria prodotti

Articoli correlati