Articoli

gimo-004

Gimò 2.0 – new opening 09/2016

Gimò 2.0 – new opening 09/2016

Da oggi in un mondo ricco di pianeti e stelle e’ nata una nuova dimensione… Gimò dove la bellezza e l’arte sono di casa.

La serata inaugurale di mercoledì 7 settembre ha messo in mostra la nuova creatura.

Giusy Sabato e Monica Reali, sono le ispiratrici di questo progetto originale, che abbina preziosi capi di intimo a mobili e oggetti d’antiquariato.

Gimò è un concept store innovativo, il cui filo conduttore è la bellezza, quella emozione che suscitano gli articoli proposti e che si desidera vivere e rivivere adornando il proprio corpo o la propria casa. Chi entra da Gimò scopre un ambiente ricco e gradevole e sente di accomodarsi in un vero e proprio salotto dell’intimo. Il riuscito ed elegante accostamento di raffinata lingerie con arredi pregiati esprime subito l’intento di questa singolare impresa commerciale: desiderare. Per sé, per il proprio partner, per la propria casa.

La nostra progettazione illuminotecnica è orientata alla percezione; gli spazi del nuovo concept store sono stati dotati degli apparecchi di ERCO. La soluzione luminosa convince non solo per la sua funzionalità ed efficienza energetica, ma sottolinea anche il carattere raffinato di questi spazi espositivi.

Si è cercata una soluzione il più possibile discreta, poco appariscente e invasiva. I criteri per la scelta dell’illuminazione sono stati la schermatura, l’efficienza energetica, i bassi costi di manutenzione e la possibilità di una programmazione luminosa in grado di adeguare la luce alle diverse esigenze.

In tutto lo showroom si presentano le nuove collezioni e si devono sempre valutare i materiali ed i colori,  pertanto ha determinato un un ruolo decisivo l’esigenza qualitativa della luce per resa cromatica ed una temperatura colore uniforme.

 

OPERADELDUOMO.03.021

Museo dell’Opera del Duomo di Firenze

di Giacomo Rossi – Luxemozione.com

Museo dell’Opera del Duomo di Firenze

E’ stato chiesto al lighting designer Massimo Iarussi, da anni titolare dell’omonimo studio con base a Firenze, di spiegare il magnifico progetto d’illuminazione del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, da lui realizzato; ecco qua di seguito cosa ha raccontato.

“Mi occupo di illuminazione da alcuni decenni, durante i quali ho sviluppato decine di progetti, la maggior parte dei quali per ambienti storici e museali. Assai di rado mi è capitata una combinazione così favorevole: un progetto architettonico spettacolare e al tempo stesso capace di mettersi da parte per lasciar parlare le opere esposte; un progetto di allestimento perfettamente integrato con quello architettonico; un gruppo di lavoro ai massimi livelli di professionalità, affiatato in tutte le sue componenti; una committenza lungimirante: il tutto a dimostrazione che le opere migliori possono nascere solo dalla collaborazione di molte intelligenze”

Una luce nuova per un luogo senza tempo

Una luce nuova per un luogo senza tempo dove l’arte incontra la spiritualità. Questo il tema della nostra progettazione illuminotecnica. Il nostro obiettivo: esaltare l’architettura di un luogo di culto consacrato del 1100 rendendo fruibile lo spazio a mostre d’arte sacra temporanee. L’impiego di prodotti Erco è stato indispensabile; l’utilizzo di ottiche di precisione ad altezze superiori ai 6 metri hanno permesso di illuminare i punti focali della chiesa con soli 12W ad apparecchio restituendo alla comunità di Condove un piccolo tesoro architettonico.

nismogt

Nuova luce per la NISMO GT

Nuova luce per la NISMO GT del gruppo Nissan.

Si accendono le luci sui motori della supercar Nismo GT presso il nuovo concept store voluto della casa automobilistica giapponese in via Cigna a Torino. Progettato in collaborazione con lo studio torinese dell’arch. Zirio si rinnova la fiducia da parte del gruppo Catalano degli apparecchi Erco per l’illuminazione della gamma Nissan.

Il progetto in fase di realizzazione nelle prossime settimane vedrà Disano come protagonista dell’illuminazione per le aree ufficio con i nuovi pannelli led dalle alte rese cromatiche per garantire il massimo del confort visivo con alte prestazioni e consumi contenuti.

infiniti

Biglia illumina INFINITI

E’ arrivata la telefonata che aspettavo da diverse settimane.

Il nostro progetto illuminotecnico realizzato con gli apparecchi Skim di Erco ha avuto l’approvazione dalla casa automobilistica INFINITI e la proprietà torinese che gestisce il marchio automobilistico ha dato il via ai lavori per questo autunno.

Una grande soddisfazione per il mio ufficio di progettazione; abbiamo proposto la qualità e siamo stati premiati; l’ennesima dimostrazione che la luce è ormai un elemento imprescindibile in ogni progetto architettonico e il peso che occupa in un progetto non è più trascurabile.

Richard Kelly (1910-1977) ci ha lasciato una grande insegnamento: luce per vedere, luce per guardare, luce per osservare.

Su questi tre principi si basa il nostro lavoro di progettazione che considera l’essere umano, con le sue esigenze, come fattore attivo della percezione e non più come semplice recettore di un ambiente visivo.

Elementi di portfolio